• Chiara

Fase premestruale, Incantatrice ed effetto PALLA DI NEVE

Aggiornato il: 4 giorni fa

COME EVITARE LA VALANGA DISTRUTTIVA DEI PENSIERI DELLA FASE PREMESTRUALE SEGUENDO LA TUA NATURA CICLICA

Nella fase dell'Incantatrice, la fase premestruale del ciclo femminile, una delle cose che capita più spesso di fare è di iniziare a rimuginare e ingigantire i problemi e i pensieri a tal punto da identificarcisi così tanto da permettergli di portare scompiglio e distruzione nelle nostre vite.

È il cosiddetto EFFETTO PALLA DI NEVE, quello che si crea quando inizi a dare un calcio a una pallina di neve, poi un altro, poi un altro ancora.. ad ogni calcio la palla diventa più grande fino a procurare un vera e propria VALANGA!

Sappiamo tutti cosa essa provoca.

Esiste una soluzione per evitarla? Come se ne esce?

Innanzitutto ACCETTANDO questa parte di noi!


Perché, care amiche, pensare di non avere questo genere di "impeto" in questi giorni è come lottare contro i mulini a vento! sappiamo tutte quanto sia controproducente! Per cui.. Cosa fare?


1. OSSERVAZIONE e ACCETTAZIONE

sto avendo dei pensieri negativi e distruttivi sono nella fase premestruale ok lascio che ci siano senza combatterli E poi? E POI SI INCANALA, SI TRASFORMA, SI ESTERNA!

Il miglior modo per togliere forza a un "pensiero palla di neve" è non dargli forza, non ingigantirlo, non permetterli di diventare una VALANGA, appunto!

E questo si può fare parlando, esternando il nostro disagio a chi ci sta a vicino, esponendo i semplici fatti in modo oggettivo, senza ghirigori, senza polemiche e senza puntare il dito..


Il disagio è dentro di noi e non è colpa dell'altro! Sfogare la nostra frustrazione sull'altro non serve a niente. Esprimere, invece, come stiamo può aiutare l'altro a comprenderci e sostenerci e a diminuire la grandezza della palla di neve.

Così facendo, invece che colpire con la palla tutto ciò che ci circonda, la rimpiccioliamo senza obbligarci a non crearla.. la palla rimane...ma è più piccola.. e se è più piccola è più gestibile...

Quindi... 2. ESTERNARE IL DISAGIO, RIMPICCIOLIRE LA PALLA E TOGLIERSI DALLA SUA ROTTA

Sto creando una palle di neve che sta crescendo sempre più Non posso evitare di crearla, ma posso decidere di ridurla non alimentando i miei pensieri ma esternandoli Comunico in modo oggettivo il mio disagio togliendo me stessa e l'altro dalla rotta della mia palla CONCLUSIONE

Accettando la mia NATURA CICLICA evito l'effetto valanga rispettando me stessa e l'altro!

Io l'ho fatto e vi assicuro che funziona.. provare per credere e poi... fatemi sapere! Chiara




0 visualizzazioni0 commenti